1 euro al giorno per prendere tutti i mezzi pubblici a Berlino

| 19 luglio 2019

Berlino pronta la rivoluzione del trasporto. Il piano del sindaco socialdemocratico Müller per ridurre l’utilizzo di auto in città.

Con un solo euro al giorno si potranno prendere tutti i mezzi pubblici: metro, tram, bus e addirittura la rete fluviale. Berlino si prepara a mettere in atto una rivoluzione dei trasporti che porterà a dimezzare il costo dell’abbonamento annuale che passerà dalle cifre attuali che vanno dai dagli 728 ai 761 euro ai futuri 365 euro. L’intervento è stato voluto dal sindaco della Spd Michael Müller e costerà circa 100 milioni di mancati incassi per la Bvg l’azienda pubblica dei trasporti, di cui la metà saranno coperti dal Comune.

L’esempio di Vienna

La capitale tedesca si ispira e seguirà l’esempio di quella austriaca che ha già da tempo messo in atto lo stesso provvedimento. A Vienna 822mila persone, quasi la metà della popolazione della città, hanno un biglietto annuale e la percentuale di viaggi effettuati in metropolitana, tram o autobus da quando nel 2012 il prezzo è stato abbassato all’equivalente di un euro al giorno, è aumentata al 38%, rispetto al 27% a Berlino, al 23% di Monaco e al 18% di Amburgo. Nel caso di Vienna, l’azienda dei trasporti, la Wiener Linien, riceve 700 milioni di euro in sussidi dalla città e dal governo nazionale ogni anno. Due misure hanno poi contribuito a sostenere i costi: l’innalzamento delle tariffe per il parcheggio aumentate del 60% dal 2012; e una “tassa metropolitana” per i datori di lavoro, che ammonta a circa 2 euro al mese per ciascun dipendente.

FONTE

Category: Ecologia