Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

| 31 gennaio 2019

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo di rafforzare il proprio impegno a lungo termine nei mercati dell’energia a idrogeno e l’ambizione di diventare uno dei principali protagonisti mondiali nella fornitura di idrogeno privo di carbonio, in particolare per l’industria e i mercati della mobilità.

Air Liquide e Hydrogenics hanno inoltre stipulato un accordo tecnologico e commerciale per sviluppare congiuntamente nuove tecnologie di elettrolisi PEM (Proton Exchange Membrane) per i mercati dell’energia a idrogeno in rapida crescita in tutto il mondo e determinanti per velocizzare la “transizione energetica“. L’idrogeno è infatti una delle migliori soluzioni disponibili per rispondere alla sfida del “trasporto pulito” e contribuire così a migliorare la qualità dell’aria. Utilizzato in una cella a combustibile, l’idrogeno si combina con l’ossigeno dell’aria per produrre elettricità rilasciando solamente acqua. L’idrogeno non genera quindi alcun inquinamento nel punto di utilizzo: zero gas a effetto serra, zero particolato, zero rumore. Ma è importante che sia prodotto, a monte, nel modo più pulito possibile.

Per continuare a leggere la notizia clicca qui! (FONTE)

Category: Curiosità