Campi di Lavoro Umanitari e Volontariato: una panoramica sulle opportunità

| 9 gennaio 2019

I campi di lavoro (o campi di volontariato o workcamps o work-camps) sono dei progetti di volontariato di durata variabile, normalmente rivolti ai giovani, incentrati non solamente sulla solidarietà ma anche sulla comunicazione e integrazione tra i volontari e la comunità ospitante. Le proposte per i campi di volontariato sono numerose e riguardano diversi settori, tra cui il settore umanitario, progetti cioè generalmente destinati ai progetti in paesi in via di sviluppo, alle popolazioni vittime di guerre o disastri naturali (come alluvioni e terremoti), ai profughi costretti ad abbandonare la propria terra per i motivi più disparati.

Durata e requisiti
La durata dei campi di lavoro può essere:
– breve (da due o tre settimane, normalmente nel periodo estivo). Non sono richieste competenze specifiche, ma essere predisposti a lavorare in gruppo, e la conoscenza, anche minima, della lingua inglese nel caso di esperienze all’estero.
– lungo termine (sino a 12 mesi. Sono organizzati nei paesi in via di sviluppo, dove spesso vengono richieste competenze specifiche e professionali).
È necessario iscriversi con molto anticipo perché quasi sempre è richiesta la frequenza a incontri formativi.

Come partecipare
Con una quota di iscrizione variabile a seconda del campo, si avrà garantito vitto e alloggio. Le spese di viaggio sono a carico del volontario. 
Chi partecipa ai campi avrà l’opportunità di mettersi in gioco in un contesto internazionale e multiculturale.

Per consultare l’elenco di associazioni clicca qui! (FONTE)

Category: Curiosità, Volontariato