Due borse di studio a Berlino per architetti italiani emergenti

| 11 giugno 2018

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) – Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie Urbane e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) – Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, bandiscono la II edizione del “PREMIO BERLINO”: un programma sui temi del riuso e della rigenerazione urbana rivolto ad architetti italiani emergenti.

 

 

L’obiettivo del bando è quello di permettere a due giovani architetti italiani emergenti di approfondire tematiche legate all’urbanistica e alla riqualificazione degli spazi urbani, questione molto importante per ridisegnare in modo sostenibile il volto delle metropoli dei prossimi anni.

Durata: 6 mesi
Quando: da ottobre 2018 a marzo 2019

Cosa si offre?
Ai vincitori del “Premio Berlino” verrà offerta la possibilità di trascorrere un periodo di sei mesi a Berlino (ottobre 2018 – marzo 2019), al fine di approfondire professionalmente le tematiche inerenti il riuso e la rigenerazione urbana.

Gli architetti vincitori parteciperanno inoltre alle attività culturali organizzate dall’IIC Berlino e da ANCB – The Aedes Metropolitanan Laboratory anche attraverso la presentazione dei propri lavori al termine della residenza

Sarà inoltre affiancato ai vincitori un tutor con esperienza internazionale, residente a Berlino, nonché esperto della scena professionale locale.

Requisiti:
-Gli aspiranti al “Premio Berlino” dovranno:
-Essere cittadini italiani e residenti in Italia;
-Essere nati dopo il 31 dicembre 1987;
-Essere architetti iscritti all’ordine professionale;
svolgere comprovata attività di progettazione e di ricerca nel settore specifico del riuso e della rigenerazione urbana;
-Avere un’ottima conoscenza della lingua inglese. La conoscenza del tedesco costituirà titolo preferenziale.

Saranno valutati positivamente coloro che hanno al loro attivo progetti di riuso o rigenerazione già realizzati o in fase di realizzazione.

Condizioni della borsa di studio
Per la II edizione del “Premio Berlino” verranno assegnate, a giudizio insindacabile della Commissione, due borse di studio di 6 mesi che prevedono i seguenti benefici:
-Un assegno mensile di Euro 1.500,00 per vitto e rimborso spese prestazioni presso uno studio di architettura specializzato nei temi della rigenerazione urbana e sulle pratiche di recupero delle periferie urbane;
-La disponibilità di un alloggio;
-Un biglietto aereo A/R per Berlino dall’Italia;
-La copertura assicurativa per spese sanitarie, infortuni, incidenti.

Per conoscere i dettagli del programma e per fare domanda scarica il BANDO

Guida alla candidatura
Le domande incomplete o provenienti da candidati privi dei requisiti richiesti verranno considerate nulle. Non verranno esaminati materiali non richiesti (cataloghi, pieghevoli, materiale stampa, diapositive, etc.).
Il materiale allegato alla domanda di partecipazione non sarà restituito e resterà a disposizione dell’Istituto Italiano di Cultura di Berlino.

Scadenza
28 giugno 2018

 

FONTE

Category: Concorsi, Estero, Tirocini e stage