Per il prossimo bilancio a lungo termine dell’UE per il periodo 2021-2027, la Commissione europea ha presentato ieri la proposta di raddoppiare i finanziamenti del programma Erasmus portandoli a 30 miliardi di euro, destinando 25,9 miliardi all’istruzione e alla formazione, 3,1 miliardi ai giovani e 550 milioni allo sport.

 

 

 

 

 

L’obiettivo della proposta della Commissione è quello di:

  • aumentare il numero dei beneficiari. Il raddoppio della dotazione del programma permetterà di sostenere fino a 12 milioni di persone nel periodo 2021-2027, il triplo rispetto all’attuale periodo di finanziamento. Tra i beneficiari figurano gli alunni delle scuole, gli studenti dell’istruzione superiore, i tirocinanti, gli insegnanti, gli animatori socioeducativi, gli allenatori sportivi e anche i discenti dell’istruzione e della formazione professionale e il personale coinvolto nell’istruzione degli adulti, compresi coloro che partecipano a ErasmusPro.
  • agevolare la partecipazione di persone di tutte le estrazioni sociali. Grazie a nuovi formati e un accesso più facile per le organizzazioni di base e minori, il nuovo programma agevolerà la partecipazione delle persone provenienti da contesti svantaggiati;
  • costruire relazioni più forti con il resto del mondo. Saranno anche promosse la mobilità e la cooperazione con i paesi terzi, attraverso una combinazione di mobilità fisica e virtuale;
  • promuovere in modo mirato i campi di studio orientati al futuro. Il programma rafforzato consentirà di dedicare maggiore attenzione a campi di studio quali le energie rinnovabili, i cambiamenti climatici, l’ingegneria ambientale, l’intelligenza artificiale o la progettazione;
  • promuovere un’identità europea con un’esperienza di viaggio. La nuova iniziativa DiscoverEU offrirà ai giovani la possibilità di scoprire il patrimonio culturale dell’Europa e la sua diversità.

Nel documento di lavoro del personale, Eurodesk è menzionato nell’Azione Chiave 3 alla sezione DISSEMINATION AND AWARENESS-RAISING ACTIVITIES.

Questa sezione sosterrà eventi, campagne e altre attività che informeranno i cittadini e le organizzazioni sul programma Erasmus e sulle politiche dell’Unione europea nei settori dell’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Contribuirà inoltre ad individuare e diffondere le buone pratiche e le storie di successo dei progetti sostenuti – tramite la Piattaforma dei risultati del programma Erasmus – al fine di dare loro maggiore visibilità e implementarli a livello locale, nazionale ed europeo.

In particolare, questa azione sosterrà la Settimana Europea dei Giovani, la Settimana Europea delle Competenze Professionali, la Settimana Europea dello Sport, il Forum sull’istruzione, la formazione e la gioventù, premi sportivi dedicati o attività analoghe nel campo dell’istruzione, della formazione, dei giovani e dello sport.

Inoltre, questa azione sosterrà anche la rete Eurodesk, impegnata a sensibilizzare i giovani sulle opportunità di mobilità per l’apprendimento e incoraggiandoli a diventare cittadini attivi.

Queste azioni saranno gestite dalla Commissione o dall’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura, sebbene verranno attuate sia a livello europeo che nazionale.

Per ulteriori approfondimenti vai alla notizia cliccando qui!