967 posti per laureati a concorso all’INPS

| 10 maggio 2018

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 27 aprile 2018 un bando di concorso per titoli ed esami a 967 posti di Consulente protezione sociale nei ruoli del personale dell’INPS.
I vincitori saranno assunti con contratto a tempo indeterminato.

Al  concorso  possono  partecipare  coloro  che,  alla  data  del 28 maggio 2018,  sono  in  possesso  di  una  delle lauree  magistrali indicate dal bando e in particolare Laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in  una delle seguenti discipline o laurea del vecchio ordinamento equivalente:
– finanza (LM-16 o 19/S)
– ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S)
– relazioni internazionali (LM-52 o 60/S)
– scienze dell’economia (LM-56 o 64/S)
– scienze della politica (LM-62 o 70/S)
– scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S)
– scienze  economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S)
– scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S)
– scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o  88/S)
– scienze statistiche (LM-82)
– metodi  per l’analisi valutativa dei sistemi   complessi (48/S)
– statistica demografica e sociale (90/S)
– statistica economica  finanziaria ed attuariale (91/S)
– statistica per la ricerca sperimentale (92/S)
– scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83)
– servizio sociale e politiche  sociali (LM-87)
– programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali  (57/S)
– sociologia e ricerca sociale (LM-88)
– sociologia (89/S)
– metodi per la  ricerca empirica nelle scienze sociali   (49/S)
– studi europei (LM-90 o 99/S)
– giurisprudenza (LMG-01 o 22/S)
– teoria e tecniche della normazione e  dell’informazione giuridica (102/S) ovvero diploma di laurea (DL) secondo il  “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle  predette lauree magistrali ai  sensi del decreto 9 luglio 2009 del Miur.

La scadenza per l’invio della domanda, che può essere inviata esclusivamente online, è il prossimo 28 maggio 2018.

Il  concorso  prevede  due  prove  scritte  e  una  orale.  Se  le  domande  di partecipazione  saranno  più  di  diecimila,  sarà  effettuata  una  preselezione  dei candidati,  consistente  in  quesiti  a  risposta  multipla,  di  carattere psicoattitudinale,  logica,  lingua  inglese,  competenze  informatiche,  cultura generale.

Per maggiori informazioni, consultare il bando sul sito dell’INPS.

 

FONTE

Category: Concorsi, Italia, Lavoro