La Casa per l’Europa organizza il convegno “Prevenire il cyberbullismo: esperienze e strategie europee che stanno funzionando sul nostro territorio”

| 30 novembre 2017

La diffusione sempre più ampia e precoce degli smartphones tra adolescenti e bambini negli ultimi anni ha anticipato e amplificato le problematiche legate all’utilizzo scorretto della rete. In questo contesto le scuole e le famiglie si trovano spesso impreparate e disarmate, senza punti di riferimento su dinamiche di cui non c’è ancora esperienza a livello locale e nazionale. Il discorso cambia tuttavia a livello europeo in quanto molte delle nazioni del Nord Europa (in particolare Regno Unito e Germania) hanno visto una diffusione di queste tecnologie anticipate rispetto al nostro contesto e hanno affrontato prima di noi queste problematiche.

È in quest’ottica che la Casa per l’Europa organizza, martedì 5 dicembre 2017 all’ISIS Magrini-Marchetti di Gemona un convegno dal titolo “Prevenire il cyberbullismo: esperienze e strategie europee che stanno funzionando sul nostro territorio”. L’evento si terrà dalle 11.00 alle 13.15 e prevede l’intervento della Dottoressa Graziella Covre – Dirigente scolastico, del Sig. Ivo Del Negro – Presidente della Casa per l’Europa, del Dottor Giacomo Trevisan – Coordinatore regionale dell’Associazione MEC (Media Educazione Comunità) e della Dottoressa Floriana Bulfon – giornalista per L’Espresso e per la Rai. Lo scopo, quindi, è quello di stimolare un dibattito più ampio sulle strategie concrete che si possono attuare per promuovere un utilizzo sempre più sicuro e responsabile della rete da parte delle nuove generazioni.

 

Category: News